Home Collegio La Regola

LA REGOLA

Anno Accademico 2019-2020

Voi giovani, sentinelle del mattino,
non vi presterete ad essere strumenti di violenza e distruzione;
difenderete la pace, pagando anche di persona se necessario.
Voi non vi rassegnerete ad un mondo in cui altri esseri umani
muoiono di fame, restano analfabeti, mancano di lavoro.
Voi difenderete la vita in ogni momento del suo sviluppo terreno.
(Giovanni Paolo II)

  1. L’Opera “San Pio X”, fra le molteplici attività che svolge a favore dei giovani del Quartiere San Lorenzo, anima anche un Collegio per studenti universitari, limitato al solo alloggio (non è previsto un servizio mensa, mentre per l’uso cucina si rimanda al punto 6). Chi sceglie di entrare nella nostra Comunità “spioxina” ne condivide esplicitamente i valori ed il progetto.
    1. Questo Collegio, si propone di accompagnare la crescita degli studenti che, oltre al titolo accademico, mirano anche ad un approfondimento della fede e della vita cristiana. Ad essi, pertanto, si offre la possibilità di una formazione integrale della persona: formazione umana, sociale, culturale e cristiana. Da ciò derivano impegni concreti e vincolanti per chi sceglie di far parte del nostro collegio, come la partecipazione indispensabile all’incontro formativo e informativo settimanale ed alle varie proposte del programma annuale del Collegio e della pastorale universitaria. Inoltre si chiede la partecipazione obbligatoria ad un gruppo parrocchiale che sia di formazione e/o di volontariato.

       

      1. La vita del collegio è vissuta in forma comunitaria. Essa s’ispira al metodo educativo di San Leonardo Murialdo che è centrato sulla familiarità, sulla corresponsabilità e sulla formazione reciproca. Allo stile di famiglia s’ispirano i rapporti interpersonali dei giovani fra loro e con i Giuseppini dell’Opera “San Pio X”. Tutti sono invitati a sentirsi corresponsabili e a collaborare come a casa propria. La nostra è una comunità aperta e articolata che, senza disturbare gli impegni di studio ed insieme agli altri gruppi giovanili dell’Opera, promuove e svolge attività culturali, sociali, spirituali e ricreative.

       

      1. Al momento dell’accettazione si firmeranno un modulo d’iscrizione ed una copia della presente regola. Si richiedono un certificato di sana costituzione ed una copia del libretto sanitario. L’accettazione, come pure l’eventuale conferma all’anno successivo, ha la durata vincolante di un anno accademico, da Settembre a Luglio. Le rette mensili, in vigore per l’anno 2019-2020, sono così ripartite: camera doppia con bagno interno € 350,00; camera singola con bagno interno € 450,00. La retta mensile comprende tutte le utenze: energia elettrica, riscaldamento ed internet. Le mensilità da corrispondere sono 11, da Settembre a Luglio. Qualora lo studente lasci il collegio prima della naturale scadenza del periodo concordato, dovrà comunque versare le mensilità rimanenti (dal mese di uscita fino a luglio).

      Le rette vanno versate, entro i primi 5 giorni di ogni mese, a mezzo bonifico alle seguenti coordinate bancarie: Codice IBAN: IT 88 R 08327 03248 000000001003; intestato a: Casa Generalizia della Pia Società Torinese Di San Giuseppe. Al momento dell’accettazione, o nei giorni immediatamente successivi, si richiede il deposito di una cauzione, corrispondente a due mensilità, che serve a “bloccare” la camera e che verrà restituita a fine anno accademico (luglio) qualora lo studente deciderà di non riconfermare la propria presenza in collegio per l’anno successivo. La direzione si riserva il diritto di non restituire la cauzione qualora lo studente abbia arrecato danni alla struttura. Il Collegio rimane chiuso nel mese di Agosto e nei periodi di Natale, dal 23 Dicembre al 6 Gennaio e di Pasqua, da Giovedì Santo a martedì.

       

      1. Di norma si accettano solo studenti universitari, preferibilmente matricole. La conferma all’anno successivo, previa richiesta esplicita da parte dello studente, d’accordo con i suoi genitori, così come per l’accettazione, è subordinata al parere favorevole della direzione, legato alla coerenza con i valori proposti dalla Regola, compreso l’assolvimento regolare degli impegni di studio e relativi esami e della partecipazione all’attività di formazione o volontariato concordata ad inizio anno.

       

      1. Le chiavi della camera sono affidate alla responsabilità dello studente, che si impegna a consegnarle in portineria ogni volta che torna in famiglia o si assenti, anche solo per una notte, previo confronto con il responsabile. Il rientro la sera non si protrae oltre le ore 23,30, al Sabato le ore 01,00. Alla stessa ora inizia, ritirandosi nelle proprie camere, il tempo del silenzio e del riposo.

       

      1. Il piccolo cucinino a disposizione deve essere utilizzato solo in caso di reale necessità, non potendo soddisfare le esigenze quotidiane di tutti gli studenti del collegio. Si consiglia pertanto di usufruire delle mense universitarie per i pasti. In caso di necessità, le vivande preparate in maniera autonoma, verranno consumate esclusivamente nella stanza attigua al cucinino e non nelle camere. La raccolta differenziata dei rifiuti viene effettuata con la collaborazione responsabile di ciascuno. Non è permesso modificare la disposizione delle camere e degli spazi comuni, sostituire arredi o fissare oggetti alle pareti. Eventuali danni sono a carico di chi li procura. Nei locali interni del Collegio è vietato fumare ed introdurre bevande alcoliche e qualsiasi tipo di droghe. Si ricorda che il dispositivo antincendio entra in azione al rilevamento della presenza di fumi, facendo scattare l’allarme. L’ascensore si usi solo in caso di reale necessità.

       

      1. Il Collegio non fornisce biancheria e coperte e non si impegna a lavarla. Si mette a disposizione una piccola lavanderia, con lo spazio per stendere i panni. E’ proibito lavare la biancheria in camera. Ognuno dovrà riassettare il proprio letto e tenere la sua camera pulita e in ordine. Non è consentito, nelle camere, l’uso di fornelli, stufette o ferri da stiro, televisore e frigorifero; si offrono dei locali attrezzati a questo scopo. La direzione, pur garantendo convenientemente la sorveglianza, declina ogni responsabilità per quanto concerne lo smarrimento, il furto o il danneggiamento di oggetti personali o di somme di denaro.

       

      1. L’organizzazione degli orari di studio, di riposo e di frequenza delle lezioni, sono affidati alla responsabilità di ciascuno, per tale motivo, perché la vita della Comunità sia serena e proficua, è fondamentale che tutti rispettino con fedeltà le esigenze degli altri, assicurando ad ognuno la libertà di studio e di riposo, in ogni momento della giornata. Non è permesso invitare parenti e altre persone nel Collegio senza previa autorizzazione.

Prendi lezioni dal passato, ma vivi nel tuo tempo, ascolta e comprendi le voci della terra, della tua gente, di tutto il mondo e dei poveri, degli oppressi, di chi soffre; che entri in te ciò che è bello, vero e santo perché non si perde proprio nulla a vivere così, con generosità ed un po’ di gentilezza, cercando la giustizia con coraggio e con dolcezza, apri il cuore e le tue mani per capire le speranze dei poveri, degli oppressi, di chi soffre; che entri in te ciò che è bello, vero e santo perché solo così imparerai a leggere nel tempo i segni di Dio e sarà festa dentro te e scoprirai un Padre e dei fratelli.

(Leonardo Murialdo studente)

La regola del collegio

Comments are closed.

X